ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Legislazione Nazionale

Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • EPIGRAFE

      Decreto legislativo 2002 - Attuazione della direttiva 2000/35/CE relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali (1).

      (1) In riferimento al presente decreto vedi: Parere Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici 06 ottobre 2011 n. 170; Parere Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici 18 aprile 2012 n. 59.

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo


    • ARTICOLO N.5

      Saggio degli interessi (1)


    • Art. 5

      1. Gli interessi moratori sono determinati nella misura degli interessi legali di mora. Nelle transazioni commerciali tra imprese e' consentito alle parti di concordare un tasso di interesse diverso, nei limiti previsti dall'articolo 7.

      2. Il tasso di riferimento e' cosi' determinato:

      a) per il primo semestre dell'anno cui si riferisce il ritardo, e' quello in vigore il 1° gennaio di quell'anno;

      b) per il secondo semestre dell'anno cui si riferisce il ritardo, e' quello in vigore il 1° luglio di quell'anno.

      3. Il Ministero dell'economia e delle finanze da' notizia del tasso di riferimento, curandone la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana nel quinto giorno lavorativo di ciascun semestre solare (2).

      (1) Articolo sostituito dall'articolo 1, comma 1, lettera e), del D.Lgs. 9 novembre 2012, n. 192. A norma dell'articolo 3, comma 1, del medesimo decreto legislativo, le presenti disposizioni si applicano alle transazioni commerciali concluse a decorrere dal 1° gennaio 2013.

      (2) Per il periodo 1° gennaio - 30 giugno 2005 il saggio d'interesse di cui al presente comma, al netto della maggiorazione prevista, è pari al 2,09% , ai sensi di quanto disposto dall'articolo unico del comunicato 8 gennaio 2005.

      Per il periodo 1° luglio-31 dicembre 2005 il saggio d'interesse di cui al presente comma, al netto della maggiorazione ivi prevista, è pari al 2,05%, ai sensi di quanto disposto dall'articolo unico del comunicato 28 luglio 2005.

      Per il periodo 1° gennaio - 30 giugno 2006 il saggio d'interesse di cui al presente comma, al netto della maggiorazione ivi prevista, è pari al 2,25%, ai sensi di quanto disposto dall'articolo unico del comunicato 13 gennaio 2006....

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

    Dottrina Correlata (visualizza tutto)

    Prassi correlata (visualizza tutto)

    please wait

    Caricamento in corso...

    please wait

    Caricamento in corso...