ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
T.A.R. Brescia, (Lombardia), 2013,
  • Fatto

    FATTO

    In data 2 novembre 2011, A2A ha pubblicato in G.U. un avviso per l'inserimento in un sistema di qualificazione per la partecipazione a successive gare, stabilendo in trenta giorni il termine per la presentazione delle richieste di qualificazione.

    Presentavano istanza nel termine suddetto, oltre alla ricorrente, la Tomasoni Spurghi s.n.c. e Aspireco s.r.l., mentre solo il 5 dicembre perveniva l'istanza di Spaggiari Espurghi s.r.l. e il 12 dicembre 2011, quella di Za. Ar.. Ciononostante, anche quest'ultima impresa è stata successivamente invitata a partecipare alla gara in questione, in ragione del provvedimento con cui la commissione di gara ha ritenuto qualificate tutte le imprese che hanno formulato istanza per essere interpellate nelle gare d'appalto.

    La Za., però, avrebbe presentato un'offerta rispetto alla quale sarebbe impossibile ricostruire sia l'orario di consegna della busta contenente la documentazione di gara, che l'orario di inserimento dell'offerta economica nel portale apposito.

    Il successivo 29 maggio, dopo aver ritenuto idonee, dal punto di vista amministrativo, tutte le offerte presentate, la Za. è stata invitata a produrre idonea documentazione attestante il possesso di dotazioni tecniche e amministrative già richieste in sede di qualifica, a pena di esclusione.

    La richiesta documentazione risulta prodotta il 4 giugno 2012, ad ore 20.45 e quindi fuori da orario d'ufficio e sarebbe priva dell'attestazione comprovante la frequentazione dei corsi specifici previsti dal DPR 177/11 (tant'è che il retro degli attestati, riportante il programma di un corso di formazione non riferito al portato del DPR 177/11 risulterebbe prodotto solo con busta recapitata il 15 giugno 2012).

    Parte ricorrente ha, quindi, elencato una lunga serie di documenti ritenuti mancanti nelle diverse fasi sopra individuate e chiesto l'annullamento dell'aggiudicazione, in favore della Za., del...

  • Diritto

    DIRITTO

    Deve essere preliminarmente esaminato il ricorso incidentale, di natura paralizzante in quanto teso a censurare la stessa possibilità della ricorrente principale di partecipare alla qualificazione e non solo alla successiva prima gara. Con esso, l'aggiudicataria ha dedotto l'illegittimità dell'ammissione alla procedura di selezione della ricorrente principale, in ragione del fatto che sarebbe stata impropriamente ritenuta applicabile alla fattispecie la norma che esonera l'impresa dal rispetto della normativa in materia di assunzione obbligatoria ex lege 12 marzo 1999, n. 68.

    La Borgo Spurghi s.r.l., infatti, applicando ai propri dipendenti il CCNL del settore Logistica e Trasporti ha dichiarato di essere, per ciò stesso, esonerata dal rispetto degli obblighi di assunzione di lavoratori appartenenti alle categorie protette: tale dichiarazione sarebbe rilevante, alla luce dell'art. 38 del d. lgs. 163/2006, in quanto falsa, dal momento che l'impresa avrebbe dovuto applicare il CCNL del settore Igiene urbana, ben più gravoso sotto numerosi profili, tra cui quello dell'applicazione della normativa a tutela delle categorie protette.

    Nella propria replica, la ricorrente principale ha chiarito come l'applicazione del CCNL del settore Logistica e Trasporti è stata ritenuta corretta per il fatto che l'impresa svolge, in via principale, l'attività di trasporto di reflui. Per tale ragione, nella propria dichiarazione, ha attestato di essere in regola "poiché per quanto concerne il personale viaggiante l'esonero viene disposto dall'art. 5 comma 2 legge n. 69/99", di cui ha riportato il testo.

    Tale giustificazione non appare, però, idonea ad escludere, con riferimento al servizio per la cui applicazione l'impresa ha chiesto di essere qualificata, l'assoggettamento alla disciplina di cui alla legge 68/1999. Se, infatti, rispetto all'attività di impresa rappresentata...

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...